Pubblicato il 20 settembre 2014

Arrestato rumeno a Roma, era ricercato per l’omicidio di Dimitru Pradais

Arrestato rumeno a Roma, era ricercato per l'omicidio di Dimitru Pradais

E’ stato arrestato sabato mattina il cittadino rumeno di 54 anni accusato di essere l’autore dell’omicidio di Dimitru Pradais, il connazionale ucciso a coltellate domenica scorsa durante una rissa a Villa De Sanctis, nel quartiere di Torpignattara a Roma. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, era stato subito identificato dopo la tragedia dai carabinieri di Roma, ma dopo il fatto di sangue si era reso subito irreperibile. E’ stato poi individuato presso l’abitazione della compagna nella zona di Monteverde vecchio, dopo un’intensa attività di monitorizzazione e ricerca da parte delle forze dell’ordine. L’uomo, adesso, deve rispondere di omicidio volontario e per lui è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

La ricostruzione della tragedia
Domenica 14 settembre, un gruppo di romeni era andato al parco per una giornata di relax con tanto di picnic. Spuntano anche alcune bottiglie di vino, molte forse, che cominciano a scaldare gli animi di Pradais, la vittima, e il connazionale, che iniziano a litigare a causa di un disaccordo sulla divisione degli oneri per il pagamento di un canone di locazione di un appartamento abitato da alcuni dei rumeni del gruppo. La situazione degenera, tanto che l’omicida afferra un coltello da cucina e colpisce Pradais sotto la clavicola provocandone la morte. L’omicida era subito scappato, lasciando gli altri componenti della comitiva costernati e terrorizzati, i quali hanno poi raccontato tutto ai carabinieri fornendo indizi utili per identificare l’uomo. Sabato mattina, l’epilogo con l’arresto.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche: