Pubblicato il 12 novembre 2014

Grillo da Bruxelles: “Ci chiedono sacrifici ma loro spendono miliardi”

Grillo da Bruxelles: "Ci chiedono sacrifici ma loro spendono miliardi"

Beppe Grillo in data odierna ha presentato al Parlamento Europeo di Bruxelles il piano del Movimento 5 Stelle di portare i cittadini italiani a votare un referendum sull’Euro. La domanda sarà più o meno questa: “vuoi uscire dall’Euro?”. Terminata la conferenza stampa con i parlamentari EU, l’ex comico, ai microfoni di Sky, ha rimarcato che in Italia non ci sarà alcuna alleanza con gli altri partiti, ma di volta in volta verrà deciso se votare o meno determinate leggi. Sul Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il pensiero resta quello che non dovrebbe più ricoprire quella carica, mentre tuono ancora sul Patto del Nazareno denunciato tra l’altro nei giorni scorsi alla Magistratura dai pentastellati. “Quello che fa Napolitano – spiega Grillo – non mi interessa da parecchio tempo perché smentisce, non smentisce ma sono parole vuote, il nulla cosmico”. Il nuovo Presidente? “Se è un nome al di fuori delle logiche politiche, se è al di fuori delle carriere politiche, metteremo in rete come sempre e si vedrà”.

Beppe Grillo: Il Patto del Nazareno? Lo abbiamo denunciato
“Noi abbiamo oggi una persona, ovvero il fondatore di un partito – riferito a Marcello Dell’Utri per Forza Italia – che si trova in galera e ci starà nove ani per associazione esterna mafiosa e abbiamo un uomo mandato via dal Senato dove non può votare ma sta facendo una legge elettorale di nascosto e noi abbiamo denunciato alla Magistratura e faccio l’appello a qualche Magistrato che possa darci una mano. Cos’è massoneria? Perché non dicono cosa c’è scritto, perché non vanno in streaming? Tre persone al buio di nascosto decidono le sorti degli italiani. Queste cose si discutono in parlamento alla luce del sole e non con un pregiudicato che non può votare”.

Beppe Grillo: Ci spettavano per diritto vicepresidenza e presidenza
“Dialogo con il PD? Non c’è dialogo, ci sono proposte: noi votiamo e vogliamo che votino anche delle nostre proposte, se una legge è in sintonia con noi la votiamo così come abbiamo votato una persona per il CSM che non abbiamo deciso noi. Non decidiamo per il Movimento 5 Stelle, noi decidiamo per i cittadini italiani. Facciamo tutto online alla luce del sole: 50mila persone hanno votato la nostra legge elettorale e ci abbiamo messo nove settimane perché è una cosa complicatissima e pensa che se l’approvassero penalizzerebbe il Movimento 5 Stelle, noi facciamo le cose per i cittadini, non per la destra o per la sinistra, questa gente qua invece si vuol parare per salvare loro stessi e salvare le banche. Basta! Ci siamo noi adesso che siamo una sorpresa che non si aspettavano. Neanche qui se l’aspettavano – inteso al Parlamento Europeo – erano abituati a vedere la Zanicchi, la Gruber che giravano, adesso invece hanno trovato 17 persone straordinarie che lavorano fino a mezzanotte, e gli hanno tolto tutte le cariche di nuovo così come è avvenuto nel Parlamento di Roma: ci spettavano per diritto vicepresidenza e presidenza e le hanno tolto così e ti dicono “abbiamo deciso così”, questa è la loro democrazia”.

Beppe Grillo: Ci chiedono sacrifici e loro spendono miliardi
“Ci sono 450 milioni di persone che non sanno nulla di quello che avviene in questi edifici qua. Ci chiedono sacrifici a noi ma hanno due Parlamenti e ne stanno facendo un altro edificio da 400 milioni a Lussemburgo. Noi spendiamo per questa struttura qua – riferito al Parlamento di Bruxelles – 5 miliardi e 100 milioni dei nostri soldi, questo parlamento solamente costa 1 miliardo e 800 milioni”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.