Pubblicato il 4 maggio 2015

Italicum: Enrico Letta e Gianni Cuperlo voteranno contro

Italicum: Enrico Letta e Gianni Cuperlo voteranno contro

«Non condivido metodo, percorsi e contenuti» e per tali ragioni «voterò contro» l’Italicum. Queste le parole dell’ex premier Enrico Letta durante un’intervista di Lucia Annunziata. «Vorrei che questa legge – si auspica Letta – non fosse mai approvata e mai applicata» in ogni caso «non mi scandalizzerò se Mattarella firmerà l’Italiacum, perché una cosa è dire non è opportuno politicamente approvare una legge elettorale a maggioranza, altra cosa è riscontrare dei contrasti con la sentenza della Corte costituzionale che ha abolito il Porcellum. Su questo c’è una grande discussione in corso». Per quanto riguarda Matteo Renzi, sul rispetto delle regole «noi siamo diversi proprio su questo. La decisione è pesante, ci sarà dibattito. Ma poi credo che si lascerà posare la polvere». L’Italicum è comunnque «un parente stretto del Porcellum che eleggerà più della metà dei parlamentari scelti dai partiti». Sulla decisione di mettere la fiducia sulla riforma elettorale, l’ex presidente del Consiglio è rimasto sorpreso da questa accelerazione in quanto non se l’aspettava: «Penso che lo abbia fatto – spiega Letta – perché nel suo racconto al Paese c’è sempre questa idea che lui decide e gli altri non decidevano. Penso che sia giusto quando c’è in ballo l’economia, la scuola, il lavoro, però quando si tratta di regole del gioco «bisogna decidere tutti insieme».

Contro l’Italicum voterà anche Gianni Cuperlo
Gianni Cuperlo, uno dei maggiori esponenti della minoranza dem ed ex presidente del Partito Democratico dimessosi il 21 gennaio 2014 proprio riguardo alla bozza della legge elettorale, non esprimerà voto favorevole all’Italicum. La sua presa di posizione, tra l’altro mai tenuta segreta, arriva durante la festa dell’Unità di Bologna e promette che «non ci sarà nessun agguato, tutto deve avvenire alla luce del sole, non abbiamo chiesto il voto segreto e se fosse possibile evitarlo sarebbe anche meglio». Il voto contrario all’Italicum non vuol dire comunque scissione del Pd: «Per quanto mi riguarda no, nessuna scissione».

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.