Pubblicato il 31 maggio 2016

Omicidio Yara, legale Bossetti: “Parlerà in aula ma non prima dell’ultima udienza del 10 giugno”

“Se Bossetti dovesse decidere rilasciare dichiarazioni spontanee in aula, lo farà nell’ultimissima udienza, il 10 giugno”. E’ quanto dichiarato dal legale dell’unico indagato per l’omicidio di Yara Gambirasio

Omicidio Yara, legale Bossetti: "Parlerà in aula ma non prima dell'ultima udienza del 10 giugno"

L’Avvocato Claudio Salvagni, legale di Massimo Bossetti, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Legge o giustizia”, condotta da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus in merito al processo per l’omicidio di Yara Gambirasio: “Se Bossetti dovesse decidere rilasciare dichiarazioni spontanee in aula, lo farà nell’ultimissima udienza, il 10 giugno. Secondo me sarebbe utile che parlasse in aula, perché è molto convincente, parla con il cuore e si capisce che sta dicendo la verità”. Salvagni farà la sua requisitoria nell’udienza di venerdì: “Non è importante suonare una sinfonia, ma suonare l’accordo giusto. Le cose importanti sono poche ed è facile evidenziarne. Poi ovviamente l’arringa dipende dal momento. Noi abbiamo invocato perizie su tutto, la difesa non ha mai temuto il confronto. Per noi l’accertamento della verità è imprescindibile in un processo come questo in cui l’imputato rischia l’ergastolo, che in Italia è la pena di morte. Questo processo rimane un punto interrogativo su tutto”.

In merito alle minacce ricevute dal pm Letizia Ruggeri e la Corte d’Assise chiamata a giudicare. “Lo scontro deve essere aspro, però razionale e logico, non deve mai sconfinare in situazioni fuori controllo come questa. Queste sono aberrazioni che condanno in maniera netta”, ha affermato infine Salvagni.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.