Pubblicato il 2 dicembre 2014

Piazzapulita: polemiche per la telefonata tra Artini (ex M5S) e Renzi

Piazzapulita: polemiche per la telefonata tra Artini (ex M5S) e Renzi

Durante la diretta del talk-show politico ‘Piazzapulita’ in onda su La7, l’ex parlamentare del Movimento 5 Stelle, Massimo Artini, espulso dalla rete alcuni giorni fa, è entrato in polemica con il conduttore Corrado Formigli e abbandonato lo studio poco dopo. Cosa è accaduto? L’ex pentastellato ha lamentato una scorrettezza dell’invitato della trasmissione, Salvatore Gulisano, che ha registrato una telefonata tra Artini e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi e un altro colloquio telefonico con il Presidente del gruppo alla Camera, Alessio Villarosa: l’ex del Movimento di Beppe Grillo era microfonato quando ad un certo punto riceve una telefonata dal Premier. Artini fa subito capire di non poter parlare liberamente: “Matteo, sono microfonato, non vorrei che…” e ancora “la frusta per il su’ culo, comunque”. Dopo di ché viene trasmessa anche la telefonata avvenuta tra Artini e il Presidente M5S alla Camera, Alessio Villarosa. Lasciato lo studio l’ex grillino ha commentato attraverso la sua fanpage Facebook: “La registrazione è stata presa a tradimento. Come ha sempre detto Beppe Grillo, questo modo di fare giornalismo fa schifo! Anch’io la penso così! Mi scuso con Villarosa per la situazione imbarazzante”. Formigli prima risponde in diretta, poi rincara la dose su Facebook: “Noi siamo giornalisti: quella che consideriamo una notizia la pubblichiamo. La telefonata del Presidente del Consiglio mi sembrava una notizia curiosa”, “Al nostro giornalista non gli è stato chiesto di spegnere la telecamera e di non riportare la telefonata. Scusate se facciamo i giornalisti e vi diamo tanto fastidio. Continueremo a disturbarvi, tutti. Continuamente”. Non mancano le frecciatine dei pentastellati con Paola Taverna su tutti che scrive: “Sentire la telefonata di “Matteo Renzi” ad Artini che scodinzola e ringrazia, non ha prezzo. Per tutto il resto c’è Movimento 5 Stelle”.

Le accuse in diretta di Massimo Artini
“Non ho mai fatto parte di trasmissioni televisive e dunque molti di voi non mi hanno mai visto. Noi come Movimento 5 Stelle siamo entrati in Parlamento anche per cambiare l’informazione, per renderla diversa e per fare in modo che cose come oggi non possano succedere. La pubblicazione della telefonata con Alessio Villarosa: avevo espressamente richiesto, essendo privata, pur essendo al vivavoce in macchina, di non trasmettere. Non è stato rispettoso. Ho messo in vivavoce perché stavo guidando. Bastava non registrare la telefonata! Per quanto riguarda la telefonata di Renzi, io e lui siamo nati nello stesso paese. Questa cosa è indegna. Questo modo di fare informazione è scandaloso. La ringrazio e la saluto”.

L’autore di Piazzapulita smentisce le dichiarazioni di Artini
Mariano Cirino, autore del talk-show rispondendo su Twitter ha dichiarato che Artini non aveva chiesto di non mandare in onda le registrazioni dei colloqui telefonici.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.