Pubblicato il 2 luglio 2016

Roma, ex sindaco Alemanno: “Metodo mafioso discriminare per esperienze precedenti”

Alemanno: “Ridicolo pensare di poter mettere in lista di proscrizione qualcuno solo perché ha collaborato in passato con altre giunte”. “La Raggi farebbe bene a fregarsene di queste critiche, le persone vanno valutate per quello che fanno”

Roma, ex sindaco Alemanno: "Metodo mafioso discriminare per esperienze precedenti"

L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ecg Regione”, su Radio Cusano Campus, in merito alla possibile nomina da parte di Virginia Raggi di Raffaele Marra (già collaboratore di Alemanno e Polverini) come vice capo di gabinetto. “Raffaele Marra non lo vedo e non lo sento dal 2010. Definire Marra un alemanniano è ridicolo, ancora più ridicolo è pensare di poter mettere in lista di proscrizione qualcuno solo perché ha collaborato in passato con altre giunte. Questo è un metodo mafioso, che viene utilizzato per discriminare questa o quella persona e per mettere fuorigioco persone che hanno esperienza”.

“Quando ero sindaco io andavano a cercare nei curricula dei miei collaboratori cosa facevano quando avevano 20 anni, adesso vanno a vedere con chi hanno collaborato in passato. Siamo a un livello di infantilismo politico ridicolo. La Raggi farebbe bene a fregarsene di queste critiche, le persone vanno valutate per quello che fanno”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.