Pubblicato il 24 aprile 2015

Sergio Mattarella sugli effetti del Jobs Act: “Dati confortanti”

Sergio Mattarella sugli effetti del Jobs Act: "Dati confortanti"

Secondo i dati in possesso dal Ministero del Lavoro, l’occupazione nel mese di marzo, che ha visto il debutto del Jobs Act, è stata registrata in termini positivi: 92mila nuovi contratti. E’ lo stesso Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti a spiegare però che si tratta ancora di dati parziali e da verificare, inoltre bisogna essere “misurati e cauti” anche soprattutto perché stiamo parlando “non di nuovi posti di lavoro ma di contratti di lavoro”. Si tratta di un “dato qualitativo”, ha detto Poletti. A valutare positivamente tali dati anche il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, che da Zagabria, al termine del colloquio con Kolinda Grabar-Kitarovic, la presidente della Croazia, in risposta alle domande dei giornalisti presenti si è detto ottimista per il futuro: “Sono dati iniziali ma incoraggianti. Le riforme sono un percorso virtuoso. Questo è fuori di dubbio”. Secondo il presidente della Repubblica si tratta di “dati confortanti” che ovviamente “sono dati ancora iniziali” che dunque vanno presi “con cautela, però sono dati che incoraggiano la fiducia, cosa essenziale”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.