Pubblicato il 4 marzo 2016
Calcio a cura di Redazione

Ultime notizie sul Milan, punto sul campionato e scenari futuri societari

Sogno Europa, una finale di Coppa Italia da giocare e basi gettate per la prossima stagione: sul campo il Milan sembra in salute, ma l’interesse di tifosi e appassionati si rivolge anche a quello che succede dalle parti di Milanello

Ultime notizie sul Milan, punto sul campionato e scenari futuri societari

Una stagione da sufficienza assoluta, con un giudizio in progressione che potrebbe anche “arrivare all’otto”: così si è espresso di recente sul Milan di quest’anno la storica stella rossonera Gianni Rivera. Un inizio positivo, poi un periodo di appannamento e, di nuovo, la risalita, che sembra quella definitiva: Sinisa Mihajlovic è riuscito a guidare la squadra nonostante lo scetticismo e le perplessità sul suo conto, e la finale di Coppa Italia contro la Juventus potrebbe essere l’occasione per riportare un trofeo nella sponda rossonera di Milano dopo ben 5 anni. In campionato, invece, prosegue la rincorsa al sogno terzo posto, che darebbe la possibilità di giocare i preliminari per la qualificazione alla prossima Champions League. Sono insomma molti i motivi di interesse su questo scorcio finale di stagione, che riguarda non solo i risultati del campo, ma anche gli assetti e gli scenari societari: grazie al supporto della redazione di Serie A News, dunque, proviamo a fare un po’ di chiarezza sulle ultime news sul Milan, tra movimenti di mercato e giri di poltrone.

Assicurare la porta
Il primo obiettivo, a strettissimo giro, è prolungare il primo contratto da professionista a Gianluigi Donnarumma, per blindare il talento che ha da poco compiuto diciassette anni: c’è già stato un incontro tra le parti, con l’amministratore delegato Adriano Galliani che ha rivelato ai rappresentanti del giovane stabiese (il procuratore Mino Raiola e il cugino Enzo) la volontà, condivisa anche da Silvio Berlusconi, di fare di Donnarumma uno degli assi portanti della futura squadra. Per questo, pronto il rinnovo almeno fino al 2019, per poi attendere che “Gigio” raggiunga la maggiore età per sottoporgli un nuovo contratto di durata quinquennale.

Le altre conferme
Insieme al ruolo chiave del portiere, il Milan sembra tranquillo anche per altri reparti: in difesa la linea verde prosegue con Romagnoli e De Sciglio, con i nazionali Abate e Antonelli a fare da “chioccia”; a centrocampo, sicuri della permanenza sono Bonaventura, autore di un’altra stagione di ottimo livello, Kucka e Honda (pronto anche lui al rinnovo), mentre ci sono perplessità su Bertolacci, che non ha mantenuto le promesse estive; in attacco, infine, molto ruota intorno a Carlos Bacca, che sembra nel mirino di molte società. Se il colombiano rimane, sarà l’uomo chiave per i gol futuri della squadra, con accanto Niang, più gli incerti Luiz Adriano e Menez, con Balotelli pubblicamente criticato (e scaricato) da Berlusconi. Proprio il presidentissimo sembra aver già individuato il colpo per la prossima stagione, incontrando personalmente Maurizio Zamparini per discutere di Franco Vazquez.

Arriva la cordata?
Sullo sfondo resta aperta la questione relativa ai nuovi ingressi in società, che ovviamente condiziona anche la possibilità di movimento sul mercato: sembrava tutto fatto per l’acquisizione del 48 per cento delle quote azionarie da parte di Mister Bee Taechaubol, insieme a partner cinesi, ma è stato proprio Berlusconi a spiegare i motivi del rallentamento, dovuti al crollo delle borse in Cina che ha fatto retrocedere dalle proprie intenzioni i partner asiatici. Tuttavia, il sodalizio tra l’ex premier italiano e Mr. Bee potrebbe comunque arrivare a una buona fine, perché l’imprenditore thailandese è partito alla ricerca di nuovi soci per rilevare le quote e rilanciare il brand Milan in tutta l’Asia, con un ritorno garantito in termini di commercializzazione e promozione della società, che vanta considerando 243 milioni di simpatizzanti nella sola Cina. L’ultimatum di Berlusconi scade a fine campionato, ma nel frattempo ci sarebbe una nuova ed equivalente offerta (dunque, 480 milioni di euro) da parte di una cordata cinese-americana al momento ancora misteriosa.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.