Polizza vita Polizza vita

Polizza vita, tipologie e differenze: per chi sono vantaggiose e come scegliere quella giusta

Se stai valutando di stipulare una polizza vita è il momento di capire quali sono le differenze per scegliere quella giusta.

Sentiamo spesso parlare di polizza vita stipulati da amici, conoscenti o parenti. Se questo argomento ha suscitato il tuo interesse, sei nel posto giusto. In questo articolo, infatti, cercheremo di capire cos’è una polizza vita, quali sono le varie tipologie a cui è possibile accedere e quando conviene davvero stipularne una.

Polizza vita
Quali sono le differenze per scegliere quella giusta – Newspage.it

Molte persone sentono parlare di polizza vita ma non hanno idea di cosa sia esattamente. Questa mancanza di conoscenze induce a commettere errori di valutazione e di scelta. È arrivato il momento di approfondire la conoscenza di questo ramo assicurativo, che negli ultimi anni è in crescita.

Soprattutto in Italia, ogni anno, aumenta sempre di più il numero di persone che decide di stipulare una polizza assicurativa sulla vita.

Polizza vita: quello che devi sapere prima di stipularne una

Quando si parla della stipulazione di una polizza assicurativa vita si fa riferimento alla possibilità di stipulare un accordo con un’agenzia di assicurazione, effettuando il versamento di premi annuali, biennali o versati in un’unica soluzione.

Quando si decide di stipulare una polizza vita previdenziale, l’assicurato ha la possibilità di ottenere una somma di denaro denominata rendita. In pratica, al raggiungimento di determinate condizioni, l’assicurato percepirà un importo mensile che corrisponde alla restituzione dei premi versati nel corso degli anni. Spesso questa scelta serve ad integrare il trattamento pensionistico dell’INPS.

quali sono le differenze per scegliere quella giusta.
Caratteristiche di una polizza sulla vita – Newspage.it

La polizza vita in caso di morte invece è una particolare tipologia di assicurazione che ha lo scopo di tutelare i propri cari in caso di morte. La tutela è ovviamente di natura economica e serve a garantire al nucleo familiare una copertura, in caso di morte del maggior percettore di reddito in famiglia.

Per questo tipologia di polizza non è riconosciuta alcuna liquidazione dei premi se, al momento della scadenza, il contraente ancora in vita. A tale proposito è opportuno specificare che esistono due tipologie di polizze morte:

  • temporanea, stipulata per un determinato numero di anni che non riconosce nulla alla scadenza se il contraente è ancora in vita.
  • A vita intera, è una polizza che dura per tutta la vita del contraente e al momento della morte i beneficiari otterranno la liquidazione dei premi rivalutati.

Poi esistono anche le polizze miste che prevedono la rivalutazione del capitale con il pagamento della prestazione all’assicurato, se è ancora in vita, oppure agli eredi, in caso di decesso del contraente.

Impostazioni privacy