Pubblicato il 25 aprile 2015

Candidato a sindaco Lega scrive a Selvaggia Lucarelli: “Zitta…”

Candidato a sindaco Lega scrive a Selvaggia Lucarelli: "Zitta..."

La nota blogger e conduttrice radiofonica Selvaggia Lucarelli, è stata insultata su Facebook dal candidato a sindaco di Canossa con la Lega Nord, Giuseppe Grasselli che le ha dato della poco di buono intimandola a stare zitta in merito alla vicenda della tragedia dei migranti a cui aveva espresso solidarietà. Alla Lucarelli la cosa non è giù tanto da chiamare in diretta Grasselli durante la sua trasmissione ‘Stanza Selvaggia’ su Radio M2o, per chiedere spiegazioni. “Ieri Gianni Morandi – scrive su Facebook la conduttrice – è stato ricoperto di insulti per avere espresso solidarietà ai migranti. Lo stesso è accaduto a me e a molti altri. Io però non sono Gianni Morandi. Se uno mi scrive puttana solo perchè ho ancora un briciolo di umanità, magari lo chiamo al telefono. Non posso farlo con tutti, ma magari se scopro che quel qualcuno rischia di diventare il sindaco di Canossa con la Lega Nord (pare sarà l’unico candidato) allora lo chiamo. Nello specifico il quasi candidato sindaco Giuseppe Grasselli (su cui mi auguro che Matteo Salvini e Canossa riflettano un bel po’), sotto a un mio post condiviso sulla bacheca di “Sei della Lega Nord se…” (11 000 iscritti), ha scritto a me “Zitta pu**ana”. Bene, l’ho chiamato a sorpresa. E sentite cosa ha detto. P.s. Mi dicono che il signore sia pure arbitro. Persona indicatissima per esibire il cartellino rosso agli altri”, ha concluso la Lucarelli. Durante la conversazione tra i due alla fine il leghista si è scusato dicendo: “Io le chiedo scusa anche perché di casini ne ho già avuti abbastanza”. Di seguito l’audio della chiamata in diretta a Giuseppe Grasselli.

Vuoi rimanere aggiornato sulle migliori news del giorno? Clicca su mi piace:

Leggi anche:

Aggiungi un Commento

You must be Logged in to post comment.